JUSTIN BARCIA – Ritrovato motivazione?!

Scritto martedì 9 gennaio 2018 alle 11:42.

C’è poco da dire, abbiamo visto tutti Justin ad Anaheim, ha fatto un ottimo lavoro, forse aveva meno pressione rispetto gli anni passati, forse deve fare bene per trovare un posto visto che sta sostituendo Millsaps per sole 6 gare, o forse, come ha sempre lamentato, la Yama è una moto nuova e gli permette di andare meglio, fatto sta che lui è più sereno e dopo degli ottimi tempi, una Heat vinta e per poco un main event in saccoccia, Barcia ha fatto vedere il Barcia di cui eravamo abituati, quel primo posto lo ha perso, come il secondo posto ed è stato solo per la pista insidiosa e una linea su cui passare, Tomac lo sa bene e l’errore gli ha dato un ultima posizione, ma sentite che dice Justin!

Buona lettura! 

JUSTIN BARCIA: Ho sempre pensato che non bisogna mollare mai, in questi mesi non sapevo cosa stava succedendo, ho ricevuto una chiamata dalla Yamaha e li ringrazio per l’opportunità, solo sei gare devo fare, non ho pressione e mi focalizzo gara per gara, spero che dopo questo valutino a situazione per lungo termine…….perché voglio stare in questo sport per qualche altro anno. Stasera è stato fantastico, come la squadra, il supporto e andare con loro mi sembra un’ottima idea, non posso lamentarmi.

Per essere sinceri pochi giorni prima della Monster Cup volevano che gareggiassi per loro…..ma avevo già cominciato un lavoro spendendo tanti soldi per quello e non potevo farlo, ho chiesto se c’era qualcosa di meglio che una singola gara e che mi sarebbe piaciuto essere con loro. Nessuno sapeva davvero cosa stesse succedendo a Davi, dopo la Monster ho continuato ad allenarmi e stavo mettendo insieme i pezzi per creare la mia squadra e c’era tanto lavoro da fare…..stavo lavorando per me, mi allenavo e sapevo che potevo andare forte, l’ho dimostrato nella MEC! In questo sport devi dimostrare con i risultati altrimenti non sei nessuno, bisogna lavorare duro!

Alle domande Justin risponde con entusiasmo e si vede che gli è tornato quel sorriso che aveva perso, probabilmente nemmeno lui sapeva di poter fare bene, ma quando lamentava qualcosa di strano sulla moto probabilmente aveva ragione….così alla domande se era stupito della serata ad A1 risponde:

Stasera è stato fantastico e ho pensato al periodo in cui mi allenavo da solo pensado a tornare, mi facevo delle domande e la risposta era “Voglio tornare e voglio correre ancora!” ma non sapevo a cosa andavo incontro, ho dei progetti per il futuro, famiglia, casa, matrimonio e molto altro, ma la mia passione è questa, quindi di stasera non sono molto sorpreso per il fatto che puntavo ad una top five e per poco non vinco, ma sono a caccia di questo!

Nel Main sono partito bene e ho seguito i ritmo di Tomac, era da molto che non er in quella situazione, nemmeno quando è caduto, ero su di giri ed ero nervoso, ma mi stavo divertendo…..ho pensato a fare quello che sapevo fare, ero primo, secondo, terzo…poi verso la fine ho visto che Roczen era dietro di un pò, così ho continuato, ma c’era una sola linea pulita per spingere, perchè prima ho fatto degli errori che mi sono costati il primo posto e il secondo….così ho iniziato a spingere un po ‘più forte in alcuni punti e stavo riprendendo Anderson cercando di trovare quel margine per andare più forte, sento che la mia forma fisica è fantastica, mi sentivo bene, mi sentivo forte e credo che continuerò a lavorare su questa linea per fare sempre meglio!

 

Queste le parole di Justin dopo la conferenza stampa, a quanto pare vuole essere li perchè sa che ha ancora molto da dire, Sabato c’è la seconda gara e pi la terza con tipologia Monster Cup dope i piloti sono portati a spendere più energia nella serata, con le prove, le heat e le tre gare del main event, per un totale di un ora e dieci minuti che normalmente sono sotto l’ora di performance….quindi state sintonizzati che lo spettacolo continua!|