SUPERCROSS ROUND 8 2024 – Considerazioni

Credo che con la gara a Daytona ci sia tolto il dubbio di chi è il più forte, per l’appunto le gare sono fatte per vedere chi è il più forte e che poi vince il Campionato, OVVIAMENTE ci sono annate in cui sembra filare liscio tutto e poi succede l’imprevedibile, ma di base abbiamo, o meglio, chi avesse avuto dei dubbi, capito che Jett Lawrence è il pilota più forte della stagione, aggiungerei anche dell’ultimo periodo!

DAYTONA SUPERCROSS 2024 – Results and Points! VIDEO

Un ragazzo così giovane che vince la prima sua gara nella 450 del Supercross, pronto a battagliare in qualsiasi situazione, già in testa al campionato SX, con una partenza particolare come a Daytona dove i meccanici si dimenticano di togliere la copertura alla gomma posteriore per non imbrattarla di fango nei metri che vanno dal bilico al cancelletto e la tensione avrebbe giocato brutti scherzi…..bè, lui parte anche bene e si attacca a Tomac e Sexton che conduce….pochi minuti dopo li passa in quasi un unico passaggio e se ne va….ha girato nel miglior giro quasi un secondo più veloce del secondo miglior giro che è di Eli Tomac e lo ha battuto in quella che è nominata come la gara di Tomac!

C’è poco da dire, ma Jett Lawrence è l’astro nascente, la nuova stella che vincerà tutto prossimamente, eravamo in attesa solo di alcune cose come questo confronto a Daytona con Eli Tomac e lo ha praticamente schiacciato, ovviamente lo diciamo sportivamente, ma Jett ha fatto una gara spettacolare, è partito terzo, forse anche un pelo più attardato causa deconcentrazione dai meccanici, poi ha lavorato sui piloti al comando e li ha letteralmente massacrati in un tracciato devastato e devastante, la faccia di Tomac sul podio parla da sola, si è reso conto che questo ragazzo non ha limiti e ha perso!

La situazione di Jett Lawrence attualmente è “acerba”, passatemi il termine, fa degli errori e sta imparando, ma c’è poco da dire, commette degli errori occasionali, ma sono pochi e rari mettendolo comunque al primo posto in classifica. Sta semplicemente cambiando il modo in cui guida la moto e lo fa senza esagerare nella postura. Ha 10 punti di vantaggio e sicuramente nelle prossime gare aumenterà il vantaggio!

Di Eli Tomac possiamo dire che la sconfitti gli può aver fatto bene, sa che ha perso e ha accettato la cosa, probabilmente gli serviva una batosta del genere e forse vedremo il meglio di di sempre di Tomac, il campionato non è finito e può dire la sua ancora, mancano ancora 9 gare e TUTTO può succedere. Eli si prende le sue colpe, lo dimostra dopo la gara ammettendo che non saltare quel quad nella sezione ritmica gli ha fatto male e che semplicemente non ce l’aveva. Vedremo se già dal prossimo weekend cambierà il fuoco che arde dentro Tomac, quindi cercherà LA BESTIA per emergere ancora una volta.

Molti dicevano che sarebbe stata una rinascita per Chase Sexton in orange, sicuramente sta facendo meglio, spratutto sul finale di gara, ha avuto un intoppo in allenamento ma crediamo sia risolto, una nota che è apparsa da Michael Lindsay sui social è che ha notato le nuove forcelle su cui Chase sta investendo del tempo. Sembra che ci siano qualcosa all’interno di quelle WP, Michael Lindsay afferma che è un interno KYB, ma sembrava che Chase fosse molto più a suo agio su quella moto. Questo vuol dire che stai lavorando ancora sul setting e non ti senti a tuo agio….bene ma non benissimo. A Daytona chiude terzo a troppi secondi dai primi due, in classifica è terzo ma altri cani assetati dietro di lui!

450/250 SUPERCROSS HIGHLIGHTS – DAYTONA 2024

JETT LAWRENCE: “È stato fantastico. Mi sono sentito bene tutto il giorno, ma come ho detto, siamo venuti qui per affari… sono semplicemente felice di uscire da qui con una vittoria. Ora spero solo che potremo continuare a disattivarli. Ho migliorato i miei errori rispetto allo scorso fine settimana, quindi sono entusiasta e pronto per passare ai prossimi… Questa vittoria significa il mondo. La prima volta che vieni qui e già vinci una Daytona, è fantastico. Per me è come una gara di casa. Devo ringraziare il pubblico, sono selvaggi.”

ELI TOMAC: “No, ad essere sincero non ho guardato il pit board quindi non ho visto niente, non ho sentito niente, la moto va bene. Ci sono condizioni pericolose là fuori. Per quanto mi riguarda, uso molto la frizione e con i solchi così profondi, ovviamente in quelle condizioni rendono la moto calda. Ma sono riuscito a passare da lì. Ripensando alla gara, sono frustrato per non aver fatto il quad; mi è costato. Quindi la prossima volta dovrò correre più rischi. Questo è quanto. Quindi sì, il secondo posto”. [Quando è stato chiesto di più su come non eseguire il salto quadruplo] “Sì, il punto è tutto. E poi mi sono spostato sul lato destro e… la profondità del solco era molto più piccola, e sono semplicemente dispiaciuto di non aver preso quella linea prima. Ma, ah, prova a vivere, impara e passa a quello successivo.” Eli Tomac, quando gli è stato chiesto se fosse consapevole del fumo proveniente dalla sua moto durante la seconda metà della gara.

CHASE SEXTON: “È sicuramente un passo nella giusta direzione. Ho passato un paio di settimane difficili con la mano che mi faceva male… Sono stati dei buoni primi due giri. Stavo facendo abbastanza bene questa sezione accanto al salto nel tunnel. Poi ho iniziato a diventare un po’ impreciso e ho smesso di farlo, e ne ho pagato il prezzo con tempi sul giro più lenti. Quindi, nel complesso, questo è un elemento fondamentale e torneremo al lavoro questa settimana. Finalmente ho potuto guidare questa settimana con la mia mano ferita ma in via di guarigione, e sì, non abbiamo ancora finito. Devo solo continuare a costruire e andare avanti”. 

________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

 
________________________________________________________________________________________________________________________

Torna in alto