GP LATVIA 2024 – Race Report

Scritto lunedì 10 Giugno 2024 alle 07:40.

ALL JOY FOR HERLINGS AND SACHA COENEN AS THEY DOMINATE IN LATVIA

KEGUMS (Lettonia) 9 giugno 2024 – La battaglia è diventata brutale vicino al Baltico questo fine settimana per l’ MXGP della Lettonia, svoltosi ancora una volta allo Zelta Zirgs Motocenter vicino a Kegums, e il circuito sabbioso ha offerto una dura sfida che ha provocato alcuni momenti da brivido. da corsa!

Una cerimonia di apertura ha accolto il pubblico e i team all’evento prima della Gara 1 della MX2, con i discorsi del CEO di Infront Moto Racing David Luongo, del direttore della FIM/CMS Antonio Alia Portela , del presidente della Federazione motociclistica della Lettonia Mārtiņš Lazdovskis, del vicepresidente della regione di Ogre Gints Sivins e dell’MXGP di Lettonia Organizzatore Kristers Serģis. Dopo i discorsi, sul podio è stato cantato l’inno nazionale lettone da un giovane lettone che ha dato il via al Gran Premio in grande stile.

Un altro momento importante ed emozionante è stato il minuto di silenzio osservato prima della Gara 1 della MXGP, in memoria dell’ex presidente della FIM-Europa e presidente della Commissione FIM Motocross Dr Wolfgang SRB , purtroppo scomparso nella settimana precedente la gara.

La giornata è iniziata asciutta, ma ancora una volta è arrivata la pioggia per i Campionati quando un diluvio ha colpito l’area alla fine di gara uno della MX2, rendendo il circuito molto bagnato per l’inizio di gara uno della MXGP! Tuttavia, grazie allo straordinario lavoro svolto dagli equipaggi di pista, il luogo era in condizioni quasi perfette per le seconde gare di entrambe le classi.

In MXGP, è stato finalmente il momento per il cinque volte campione del mondo Jeffrey Herlings di rompere la siccità di dodici mesi e cinque giorni dalla sua ultima vittoria in un Gran Premio per la Red Bull KTM Factory Racing , che si è svolta proprio su questo stesso circuito. l’anno scorso. Un’emozionante vittoria in gara uno in condizioni fradicie e un terzo posto in gara due hanno regalato a “The Bullet” la sua 104esima vittoria in un Gran Premio, estendendo il suo record totale e collezionando nel frattempo la sua 197esima vittoria in una gara individuale.

Per il quinto Gran Premio consecutivo, la tabella rossa nella MXGP cambia di mano dopo i risultati della Lettonia, poiché la seconda vittoria di Jorge Prado per la Red Bull GASGAS Factory Racing non ha potuto impedire a Tim Gajser del Team HRC di avanzare di quattro punti dopo i solidi secondi posti in entrambe le gare MXGP molto diverse.

Poco prima che il suo compagno di squadra senior aumentasse il suo record, l’unico pilota del team Red Bull KTM Factory Racing che non era ancora salito sul podio, il 17enne belga Sacha Coenen, ha rotto la sua serie non solo conquistando il suo primo top tre sono arrivati ​​in Gara uno, ma anche la sua prima vittoria in gara e il titolo assoluto del Gran Premio in una brillante dimostrazione di guida controllata. Con il fratello gemello Lucas Coenen al secondo posto assoluto, era la prima volta in 27 anni che una coppia di fratelli finiva primo e secondo in un Gran Premio di motocross, risalendo a Darryl e Shayne King al Gran Premio di Francia 500cc nel 1997!


Il vincitore della RAM Qualifying Race, Tim Gajser, è arrivato per primo sulla linea di partenza mentre pioveva a dirotto, e tutti i principali contendenti sapevano che la partenza sarebbe stata più vitale che mai con la quantità di acqua sul circuito e un solo punto a separare i leader del campionato. !

Il Fox Holeshot Award è stato fortemente contestato, appena vinto da Prado per la decima volta in questa stagione, ma Herlings aveva iniziato con lui e si è subito messo all’opera! Effettuando un passaggio aggressivo dietro la curva dopo il traguardo, ha lottato per il vantaggio iniziale del campione in carica! Gajser era stato battuto al terzo posto da Glenn Coldenhoff del Fantic Factory Racing, ma lo sloveno non ha aspettato e, sapendo che Prado ha avuto problemi solo quest’anno con il tempo piovoso, è tornato al terzo posto e ha immediatamente attaccato lo spagnolo per prendere il secondo posto!

Anche Brian Bogers è riuscito a superare il suo compagno di squadra Coldenhoff fino al terzo posto alla fine del primo giro completo, e ha iniziato a fare pressione su Prado. La cosa ha dato i suoi frutti, poiché al terzo giro il pilota della GASGAS ha avuto nuovamente problemi sotto la pioggia ed è scivolato a terra durante un salto! È sceso in ottava posizione dietro la Monster Energy Yamaha Factory MXGP di Calvin Vlaanderen.

Coldenhoff è riuscito a superare Bogers definitivamente al quinto giro per il terzo posto, e i due uomini Fantic sono rimasti lì fino alla bandiera a scacchi. Nonostante alcuni errori di Herlings, Gajser non è riuscito ad avvicinarsi a The Bullet, che ha ottenuto la sua terza vittoria in gara della stagione e ha tagliato alcuni punti dal suo deficit rispetto ai leader.

Con una caduta all’undicesimo giro di Cornelius Toendel di Schmicker Racing KTM, Prado è riuscito a portarsi al settimo posto davanti al norvegese, quasi guadagnando un’ulteriore posizione quando Vlaanderen è caduto a due giri dalla fine! Tuttavia, mentre Kevin Horgmo ha mantenuto il quinto posto migliore della stagione per il Team Ship to Cycle Honda Motoblouz SR, il campione ha dovuto consolarsi con 14 punti, il che significa che Gajser è stato nuovamente in testa al campionato in vista di gara due!

L’holeshot è andato ancora una volta verso il detentore della targa n. 1, ma ancora una volta Herlings era al suo fianco, finché Gajser non si è tuffato all’interno dell’olandese nella seconda curva! Nel disperato tentativo di impedire a Prado di scappare davanti, lo sloveno si è lanciato all’inseguimento e Herlings non è riuscito a eguagliare il ritmo dei primi due nei primi dieci minuti.

Ancora una volta i Factory Fantics hanno riempito i primi cinque, soprattutto quando Vlaanderen ha lasciato cadere la moto in una curva stretta a sinistra e alla fine è tornato a casa al settimo posto. Dovrà consolarsi salendo al quinto posto in campionato davanti a Jeremy Seewer del Kawasaki Racing Team e al purtroppo assente Pauls Jonass. Seewer sarebbe arrivato sesto in gara due dopo un quattordicesimo posto vittima di una caduta in gara uno. Coldenhoff è rimasto quarto e Bogers quinto, che era anche la loro posizione finale per il GP generale.

Il divario tra i tre piloti di testa in alcune occasioni si è avvicinato in modo allettante, ma Herlings è stato il più vicino a fare una mossa catturando Gajser a quattro giri dalla fine, ma ancora una volta lo sloveno ha girato la vite. Alla fine, Prado è riuscito a vincere con 1,6 secondi da Gajser, con Herlings solo altri 1,7 secondi più indietro.

A Herlings è bastato registrare la vittoria del Gran Premio numero 104, e portarsi a 68 punti dal leader della serie, che ora è Gajser a soli quattro punti da Prado! Si dirigono a Maggiora, dove Prado avrà un dolce ricordo di essere diventato campione l’anno scorso, e molto probabilmente la sua competizione pregherà ancora per la pioggia!

Jeffrey Herlings: “Sono decisamente super felice. Ieri sono andato al mio hotel e ho pensato.. cosa sto facendo, devo fare di più! Ma oggi sono tornato per dimostrare che posso ancora farcela, lo sai. Quindi, già un podio era bello, ma ottenere la vittoria è davvero fantastico! Ho fatto anche due buone partenze, nella prima gara sono stato il più veloce, nella seconda gara non sono riuscito a trovare il ritmo per superarli (Prado e Gajser) ma li ho tenuti a portata di vista e alla fine li ho chiusi ma non ci sono riuscito a passare perché anche loro erano molto veloci. Sono molto contento della vittoria e non vedo l’ora che arrivi la prossima”

Tim Gajser: “Sono molto felice ed è bello riavere la tabella rossa! Inoltre in entrambe le gare la velocità c’era ma forse le mie partenze non sono state le migliori. Mi sarebbe piaciuto sicuramente iniziare come ieri nella gara di Quali con un FOX Holeshot perché dopo non è stato facile. Nella seconda gara ero un po’ nel mezzo, spingevo per Jorge e ricevevo un po’ di pressione da Jeffrey. Stavo cercando le linee ma non sono riuscito ad aprire la porta a Jeffrey, quindi alla fine è stata una bella gara e sono stato molto felice. Un enorme ringraziamento a tutta la squadra perché lavora molto duramente e a tutti quelli intorno a me. Non vedo l’ora che arrivi il prossimo!”

Jorge Prado: “È stato un peccato perché oggi mi sentivo molto bene sulla moto ma non sono riuscito a superare Tim (Gajser) nella Ram Quali Race. Oggi nella prima gara, in realtà ho fatto una buona partenza e mi sentivo molto bene dietro Tim, poi mi sono trovato di fronte al salto e sono uscito dalla traiettoria e sì… sono caduto, quindi non è stato il massimo per finire 7°. Nella seconda gara, in condizioni più asciutte, ho preso il FOX Holeshot e sono stato in testa fino alla fine. Sono contento della guida e spero di poter ripristinare la tabella rossa il prima possibile! “

     

Main Photo: Jeffrey Herlings

Top Photo: Minute of silence in memory of Wolfgang SRB with Infront Moto Racing CEO David Luongo and FIM/CMS Director Antonio Alia Portela

Bottom Photos: 1. Tim Gajser; 2. Jorge Prado

GP of LATVIA 2024 – KEGUMS – Results and points!

 


La classe MX2 continua a offrire gare incredibili che sono molto più imprevedibili di quanto la tabella dei punti vorrebbe farti credere. Anche se sembrava inevitabile che il trofeo del vincitore lasciasse la Lettonia a bordo del trasportatore Nestaan ​​Husqvarna Factory Racing , dato che il leader della serie Kay de Wolf e Lucas Coenen , secondo in classifica, sembravano essere i due più veloci per tutto sabato, è stato Sacha Coenen a balzare nuovamente in testa. di gara uno!

Niente di nuovo in questo, pensavamo tutti, e quando De Wolf è arrivato secondo nel primo giro e Lucas Coenen ha superato Simon Laengenfelder della Red Bull GASGAS Factory Racing per il terzo, sembrava probabile che molto presto fosse un Husky 1-2. Tuttavia, ci sono voluti sei giri in cui De Wolf cercava di rompere il vantaggio di Sacha Coenen prima che qualcosa cedesse, e quel qualcosa è stata la pazienza di De Wolf mentre si lanciava verso una linea verso la quale Sacha si stava già dirigendo, mandando brevemente l’olandese fuori dal circuito in una corsa selvaggia. giro che in qualche modo è sopravvissuto per riportare in carreggiata!

Tornato temporaneamente al terzo posto, De Wolf ha impiegato solo un giro per recuperare abbastanza da superare Lucas per il secondo posto, poi nel giro di altre due curve si è ritrovato al fianco di Sacha e in testa! Lucas seguì quasi immediatamente e alla fine quello fu l’ordine che ci aspettavamo. De Wolf aveva semplicemente un ritmo troppo alto per il belga e ha vinto la gara, la prima di domenica dal quarto round, con un distacco di 2,8 secondi dal traguardo. Sacha ha mantenuto la sua solida terza posizione, la sua migliore fino ad oggi nella MX2, a 15 secondi da Laengenfelder al quarto posto, con il compagno di squadra di Sacha Liam Everts al quinto e l’astro nascente del WZ Racing Oriol Oliver con il suo miglior record in carriera al sesto posto!

Gara due è iniziata nella stessa direzione, con De Wolf che si è ritirato all’interno per rivendicare il suo secondo Fox Holeshot Award dell’anno, con Sacha Coenen subito dietro di lui, seguito da Lucas. Proprio alla fine del primo giro completo, De Wolf ha perso il controllo ed è caduto a terra, regalando il comando a Sacha, per poi cederlo di nuovo dopo poche altre curve! A metà del secondo giro, è stato il turno di Lucas di colpire il ponte! All’improvviso, Quentin Prugnieres era secondo per F & H Racing, con Laengenfelder terzo ed Everts quarto. Tuttavia, è stato presto anche Everts a toccare terra, dopo di che si è ripreso per finire quarto e conquistare il quinto posto assoluto. Il compagno di squadra di Liam , Andrea Adamo, ha subito un disperato punteggio di 13-8, e non può che guardare avanti al GP di casa della prossima settimana per iniziare il recupero della difesa del titolo.

Lucas ha recuperato fino a tornare terzo al quinto giro, poi Prugnieres è caduto mentre era quarto all’ottavo giro, finendo dodicesimo. Rick Elzinga ha portato la solitaria Monster Energy Yamaha Factory MX2 a un solido quinto posto partendo fuori dalla top ten! De Wolf, nel frattempo, ha subito un ulteriore incidente e ha potuto conquistare solo il nono posto sul traguardo, mentre anche Mikkel Haarup è uscito dalla sua Monster Energy Triumph Racing per finire sesto davanti a Oliver.

Anche Lucas Coenen è caduto di nuovo, ma è riuscito a mantenere il terzo posto dietro a Laengenfelder, il miglior risultato del tedesco da prima dell’infortunio del portoghese. Tutti gli occhi erano però puntati su Sacha Coenen, che alla fine ha saputo tenere tutto sotto controllo e portare a casa la prima vittoria di un Gran Premio da sogno, nonostante un momento reale durante il salto finale prima del traguardo, nell’ultimo giro! Ha fatto girare la sua KTM per l’esultanza ed è stato subito raggiunto da suo fratello e hanno realizzato uno storico 1-2 assoluto, con Laengenfelder al terzo posto assoluto. È stato un fine settimana fantastico per Sacha, e ben meritato dopo le gare strazianti che ha vissuto quest’anno! Questo lo porta anche all’ottavo posto nella classifica del campionato.

Il vantaggio di De Wolf in campionato si è ridotto leggermente a 55 punti sul suo compagno di squadra, con Laengenfelder che manteneva il terzo posto a soli altri sette punti più indietro. Accoglierà con favore il ritorno sul duro a Maggiora il prossimo fine settimana, e i fan della MXGP tratterranno il fiato alla prospettiva di un’azione ancora più sorprendente sulle mitiche piste della magica Maggiora! La lotta è ancora aperta!

Sacha Coenen: “Mi sentivo bene là fuori e dopo la prima gara non ero il più felice, ma avevo una buona velocità e mi sentivo bene in pista. Sapevo di poterlo fare. Nella seconda gara Kay (de Wolf) è caduto e io ho preso il comando e sono riuscito a portarlo a casa. Ero così felice al traguardo di ottenere questa prima vittoria. È una sensazione così bella!”

Lucas Coenen: “Sono super carico per mio fratello! Tutto questo momento difficile e ora finalmente ottiene la vittoria, il che è fantastico per lui. Per quanto mi riguarda dobbiamo lavorare di più e su tutto dato che ho faticato un po’ tutto il fine settimana e poi vedremo come andrà nel prossimo GP”

Simon Laengenfelder.: “Non ero soddisfatto della mia guida nella prima gara, ma abbiamo apportato alcune modifiche e nella seconda mi sentivo molto meglio. Allora prendo qualche appunto e vado al prossimo! Anche l’errore che ho fatto alla fine della seconda gara è stato perché ho provato a dare il massimo, ma congratulazioni a Sacha (Coenen) per la sua vittoria nel GP!”

     

Main Photo: Sacha Coenen

Bottom Photos: 1. Lucas Coenen; 2. Simon Laengenfelder

GP of LATVIA 2024 – KEGUMS – Results and points!

MXGP OF LATVIA QUICK FACTS:

Crow Attendance: 21,000

Circuit length: 1800m

Type of ground: Sand

Temperature: 18°

Weather conditions: Cloudy

________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

 
________________________________________________________________________________________________________________________

ALL JOY FOR HERLINGS AND SACHA COENEN AS THEY DOMINATE IN LATVIA

KEGUMS (Latvia) 9 June 2024 – The battle turned brutal near the Baltic this weekend for the MXGP of Latvia, held once again at the Zelta Zirgs Motocenter near Kegums, and the sandy circuit served up a tough challenge which resulted in some nail-biting racing!

An opening ceremony welcomed the public and teams to the event before MX2 Race 1, with speeches from Infront Moto Racing CEO David Luongo, FIM/CMS Director Antonio Alia Portela plus Latvia Motorcycle Federation President Mārtiņš Lazdovskis, Ogre Region Deputy Chairman Gints Sivins and MXGP of Latvia Organizer Kristers Serģis. Following the speeches, the Latvian National Anthem was sung by a young Latvian on the podium to kick-off the Grand Prix from the best of manners.

Another important and emotional moment was the one-minute of silence observed before MXGP Race 1, in memory of Former FIM-Europe President and FIM Motocross Commission President Dr Wolfgang SRB, who sadly passed away in the week leading up to the race.

The day started dry, but once more the rain came for the Championships as a deluge hit the area at the end of MX2 race one, making the circuit very wet for the start of MXGP race one!  However, due to some amazing work from the track crews, the venue was in near perfect condition for the second races of both classes.

In MXGP, it was at last the time for five-time World Champion Jeffrey Herlings to break the twelve-month-and-five-day drought since his last Grand Prix victory for Red Bull KTM Factory Racing, which was at this very same circuit last year. A stirring win in race one’s soggy conditions and a charging third in race two gave “The Bullet” his 104th Grand Prix win, extending his record total and collecting his 197th individual race win in the process.

For the fifth straight Grand Prix, the red plate in MXGP changes hands after the results from Latvia, as Jorge Prado’s second race win for Red Bull GASGAS Factory Racing couldn’t prevent Team HRC’s Tim Gajser from moving four points ahead after solid second places in both of the very different MXGP races.

Just before his senior teammate added to his record tally, the one rider on the Red Bull KTM Factory Racing team that had yet to even reach a podium, 17-year-old Belgian Sacha Coenen, broke his series by not only taking his first top three finish in race one, but also his first race win and the overall Grand Prix honours in a brilliant display of controlled riding.  With his twin brother Lucas Coenen taking second overall, it was the first time in 27 years that a pair of brothers had finished 1st and 2nd in a Motocross Grand Prix, dating back to Darryl and Shayne King at the French 500cc Grand Prix in 1997!


RAM Qualifying Race winner Tim Gajser took to the starting line first as the rain poured down, and all of the leading contenders knew the start would be more vital than ever with the amount of water on the circuit, and just one point separating the Championship leaders!

The Fox Holeshot Award was fiercely contested, just taken by Prado for the tenth time this season, but Herlings had started with him and was on the case immediately! Making an aggressive pass around the corner after the finish line, he wrestled the early lead from the defending Champion! Gajser had been beaten into third by Glenn Coldenhoff of Fantic Factory Racing, but the Slovenian didn’t wait around, and knowing that Prado has only had issues this year in wet weather, he fired back into third and instantly attacked the Spaniard to take second place!

Brian Bogers also moved up past his teammate Coldenhoff into third by the end of the first full lap, and actually started to pressure Prado.  It paid off, as on lap three the GASGAS man again had problems in the rain and slid to the floor on the face of a jump! He dropped to eighth position behind the Monster Energy Yamaha Factory MXGP machine of Calvin Vlaanderen.

Coldenhoff got back past Bogers for good on lap five for third spot, and the two Fantic men stayed there until the chequered flag. Despite a few mistakes by Herlings, Gajser couldn’t get near The Bullet, who took his third race win of the season and hacked a few points off of his deficit to the leaders.

With  a lap 11 fall for Schmicker Racing KTM’s Cornelius Toendel, Prado managed to get into seventh ahead of the Norwegian, nearly gaining a further position when Vlaanderen fell with two laps to go!  However, as Kevin Horgmo held on to a season-best fifth for Team Ship to Cycle Honda Motoblouz SR, the Champ had to console himself with 14 points, meaning that Gajser led the Championship again heading into race two!

The holeshot once more went the way of the #1 plate holder, but again Herlings was right with him, until Gajser dived up the inside of the Dutchman into the second corner! Desperate to prevent Prado from escaping at the front, the Slovenian gave chase and Herlings was unable to match the pace of the leading two in the first ten minutes.

Again the Factory Fantics packed out the top five, especially as Vlaanderen dropped the bike in a tight left-hand corner and eventually came home in seventh.  He will have to console himself with climbing to fifth in the Championship ahead of Kawasaki Racing Team’s Jeremy Seewer and the unfortunately absent Pauls Jonass.  Seewer was to take sixth in race two after a crash-affected fourteenth in race one.  Coldenhoff held on to fourth, and Bogers fifth, which was also their final positions for the overall GP.

The gaps between the leading three riders got tantalisingly close on occasions, but Herlings got the closest to making a move as he caught Gajser with four laps to go, but again the Slovenian turned the screw.  Ultimately, Prado held on to win by 1.6 seconds from Gajser, with Herlings just another 1.7 seconds further back.

It was enough for Herlings to register Grand Prix win number 104, and move to within 68 points of the series leader, which is now Gajser by just four points from Prado!  They head to Maggiora, where Prado will have sweet memories of becoming Champion last year, and his competition will most likely be praying for rain again!

Jeffrey Herlings: “I’m definitely super happy. Yesterday I drove to my hotel and I thought.. what am I doing, I need to do more! But today I came back to show that I can still do it you know. So, already a podium was good but to get the win is really really amazing! I did two good starts too, with the first race where I was the fastest, second race I couldn’t get the pace to overtake them (Prado and Gajser) but I kept them within my sight and in the end close them down but couldn’t pass as they were very fast too. I’m very happy with the win and looking forward to the next one”

Tim Gajser: “I’m very happy and it’s nice to have the red plate back! Also with both races, the speed was there but maybe my starts were not the best. I would definitely wish to start like yesterday in Quali race with a FOX Holeshot because it wasn’t easy after that. Second race I was a bit in between, pushing for Jorge and got some pressure from Jeffrey. I was searching for the lines but couldn’t open the door for Jeffrey so it was a good race in the end and very happy. Huge thank you to all the team because they work very hard and everybody around me. I’m already looking forward to the next one!”

Jorge Prado: “It was a pity because today I was feeling super good on the bike but just could’t make the pass on Tim (Gajser) in Ram Quali Race. Today in the first race, I actually got a good start and I was feeling very good behind Tim and then I got in the face of the jump and went off the line and yeah..crashed so not the best to finish 7th. In second race, in dryer conditions I took the FOX Holeshot and lead until the end. I’m happy with riding, and hopefully we can get that red plate back as soon as possible! ”

     

Main Photo: Jeffrey Herlings

Top Photo: Minute of silence in memory of Wolfgang SRB with Infront Moto Racing CEO David Luongo and FIM/CMS Director Antonio Alia Portela

Bottom Photos: 1. Tim Gajser; 2. Jorge Prado

GP of LATVIA 2024 – KEGUMS – Results and points!

 


The MX2 class continues to deliver incredible racing that is far more unpredictable than the points table would have you believe.  Although it seemed inevitable that the winner’s trophy would leave Latvia in the Nestaan Husqvarna Factory Racing transporter, as series leader Kay de Wolf and second-placed Lucas Coenen looked to be the fastest two throughout Saturday, it was Sacha Coenen who again rocketed into the lead of race one!

Nothing new about that, we all thought, and as De Wolf burst into second on the opening lap, and Lucas Coenen got past Red Bull GASGAS Factory Racing’s Simon Laengenfelder for third, it looked likely to be a Husky 1-2 very soon.  However, it took six laps of De Wolf trying to break Sacha Coenen’s advantage before something gave way, and that something was De Wolf’s patience as he lunged for a line that Sacha was already heading towards, sending the Dutchman briefly off the circuit in a wild ride that he somehow survived to bring back on track!

Temporarily back to third, De Wolf took just a lap to recover enough to pass Lucas for second, then within two more corners he was alongside Sacha and into the lead! Lucas followed through almost instantly, and that was finally the order we expected. De Wolf simply had too much pace for the Belgian, and took the race win, his first on a Sunday since back in round four, by 2.8 seconds at the flag.  Sacha kept his solid third position, his best to date in MX2, 15 seconds clear of Laengenfelder in fourth, with Sacha’s teammate Liam Everts in fifth and WZ Racing rising star Oriol Oliver with his own career best in sixth!

Race two started in the same vein, with De Wolf tucking up the inside to claim his second Fox Holeshot Award of the year, with Sacha Coenen right behind him, followed by Lucas.  Just coming to the end of the first full lap, De Wolf lost control and hit the ground, gifting the lead to Sacha, and then dropped it again after only a few more corners!  Halfway around the second lap, it was Lucas’ turn to hit the deck!  Suddenly, Quentin Prugnieres was second for F & H Racing, with Laengenfelder third and Everts in fourth.  However, it was soon Everts who also hit the ground, after which he would recover to finish in fourth to claim fifth overall. Liam’s teammate Andrea Adamo suffered a desperate 13-8 scoreline, and can only look forward to his home GP next week to start the recovery of his title defence.

Lucas recovered to get back to third on lap five, then Prugnieres crashed out of fourth on lap eight, ultimately finishing in twelfth.  Rick Elzinga brought the lone Monster Energy Yamaha Factory MX2 bike up into a solid fifth from a start outside of the top ten!  De Wolf, meanwhile, suffered a further crash and could only claim ninth at the flag, while Mikkel Haarup also bailed out from his Monster Energy Triumph Racing machine to finish sixth ahead of Oliver. 

Lucas Coenen also crashed again, but kept hold of third behind Laengenfelder, the German’s best result since before his Portuguese injury.  All eyes were on Sacha Coenen, however, who finally held it all together to bring home a dream first Grand Prix victory, despite a real moment over the final jump before the finish line, on the final lap!  He revved his KTM in exultation and was swiftly joined by his brother as they made it a historic 1-2 overall, with Laengenfelder in third overall.  It was a stunning weekend from Sacha, and well deserved after the heartbreaking races he has suffered this year!  It brings him up to eighth in the Championship standings as well.

De Wolf’s Championship lead shrunk a little to 55 points over his teammate, with Laengenfelder holding fast in third just another seven further back.  He will welcome the return to hard pack at Maggiora next weekend, and MXGP fans will hold their breath at the prospect of more amazing action to come around the mythical slopes of magical Maggiora!  The fight is still on!

Sacha Coenen: “I was feeling good out there and after the first race I wasmt the happiest but I had good speed and felt good on the track. I knew I could do it. The second race Kay (de Wolf) crashed and I took the lead and managed to bring it home. I was so happy on the finish line to get this first win. It’s such a nice feeling!”

Lucas Coenen: “I’m super pumped for my brother! All of this hard moment and now he finally gets the win which is super cool for him. Regarding myself, we need to work more and on everything as I struggled a bit all weekend and then we will see how it is going in the next GP”

Simon Laengenfelder.: “I wasn’t happy with my riding in the first race but we made some changes and I felt much better in the second one. So I take some notes and go for the next one! Also the mistake I made in the end of the second race was because I tried to give it all but congrats to Sacha (Coenen) for his GP win!”

     

Main Photo: Sacha Coenen

Bottom Photos: 1. Lucas Coenen; 2. Simon Laengenfelder

GP of LATVIA 2024 – KEGUMS – Results and points!

MXGP OF LATVIA QUICK FACTS:

Crow Attendance: 21,000

Circuit length: 1800m

Type of ground: Sand

Temperature: 18°

Weather conditions: Cloudy

________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

 
________________________________________________________________________________________________________________________