Maxime Renaux still undecided on 2022 MXGP switch

Scritto martedì 12 Ottobre 2021 alle 09:40.

ENGLISH VERSION BELOW

Credit ‘Adam Wheeler/OTOR’

Renaux ancora indeciso sul cambio MXGP nel 2022

Maxime Renaux di Monster Energy Yamaha sembra sempre più probabile che sia il quarto campione del mondo MX2 della Francia dal 2010 e nel suo primo mandato come pilota ufficiale nell’assetto Kemea. Il 21enne detiene un vantaggio di 91 punti dopo aver accumulato 10 podi dai 12 Gran Premi fino ad oggi; gli ultimi otto di fila. Nonostante la sua autorità nel 2021, il francese e la Yamaha, devono ancora fare una chiamata sulla sua situazione e sul posto per il 2022.

A Renaux è stato ampiamente suggerito di passare a MXGP. Il fatto che Yamaha Motor Europe abbia bloccato il rinnovo del contratto di Ben Watson con la squadra Monster Energy Yamaha per il 2022 indica che un posto potrebbe essere in attesa del #959; anche se potrebbe essere scoraggiato dalla mancanza di pazienza che Yamaha ha mostrato nel trattamento del suo compagno di marca britannico, che è la sella che ha occupato quando Watson ha raggiunto il limite di età di 23 anni in MX2 alla fine del 2020. Gli attuali piloti MXGP Jeremy Seewer e Glenn Coldenhoff sono a contratto di nuovo per l’YZ450FM.

L’attuale battistrada della MX2 insiste sul fatto che confermare la corona del 2021 sia una parte essenziale del suo sviluppo per raggiungere finalmente la vetta della classe regina.

“Sono abbastanza concentrato sul mio campionato ora, quindi ancora nessuna decisione”, ha detto della speculazione. “Non ne abbiamo davvero parlato. Dobbiamo prima ottenere il titolo MX2 e partiamo da lì. Sicuramente la 450 è una moto che mi piace. Voglio anche acquisire quanta più esperienza possibile per essere più vicino a vincere il titolo in MXGP che è anche uno dei miei obiettivi. Dobbiamo fare grande questa stagione e finire con il mondiale – spero – poi vedere la direzione della mia carriera per gli anni futuri”.

L’esitazione di Renaux è comprensibile (e ha già espresso pubblicamente il suo desiderio di continuare a imparare in MX2 per un’altra stagione) ma è probabile che la Yamaha abbia bisogno di un verdetto e di un piano strategico prima che la stagione finisca all’inizio di novembre.

________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

 
________________________________________________________________________________________________________________________

Credit ‘Adam Wheeler/OTOR’

Renaux still undecided on 2022 MXGP switch

Monster Energy Yamaha’s Maxime Renaux is looking more and more likely to be France’s fourth MX2 World Champion since 2010 and in just his first term as a factory racer in the Kemea set-up. The 21-year-old holds a 91-point lead after accumulating 10 podium finishes from the 12 Grands Prix to-date; the last eight in a row. Despite his authority in 2021 the Frenchman, and Yamaha, have yet to make a call on his situation and place for 2022.

Renaux has been widely tipped to transition to MXGP. The fact that Yamaha Motor Europe have stalled on the renewal of Ben Watson’s contract with the Monster Energy Yamaha squad for 2022 indicates that a place could be waiting for #959; although he might be deterred with the lack of patience Yamaha have shown in their treatment of his British brandmate, who’s saddle he occupied when Watson hit the 23-year MX2 age ceiling at the end of 2020. Current MXGP riders Jeremy Seewer and Glenn Coldenhoff are contracted for the YZ450FM again.

The current MX2 pace-setter insists that confirming the 2021 crown is an essential part of his development to eventually reach the peak of the premier class.

“I’m pretty focussed on my championship now so still no decision,” he said of the speculation. “We haven’t really talked about it. We first need to get the MX2 title and we start from there. For sure the 450 is a bike I like. I also want to get as much experience as possible to be closer to winning the title in MXGP that is also one of my goals. We need to make this season great, and finish with the world championship – I hope – then see the direction of my career for the future years.”

Renaux’s hesitancy is understandable (and he has already publicly expressed his wish to continue learning in MX2 for another season) but Yamaha are likely to need a verdict and a strategic plan before the campaign ends at the beginning of November.

________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

 
________________________________________________________________________________________________________________________