Loretta Lynn Andrea Adamo project 2018 – Part 1

Scritto venerdì 11 maggio 2018 alle 23:46.

Loretta Lynn Andrea Adamo project 2018

 

Cosa è Loretta Lynn?

Loretta  Lynn è il nome di una famosa cantante del Tennesse ma è anche il nome del campionato americano più importante per i piloti che non sono ancora diventati professionisti. E’  ed è stato il trampolino di lancio dei più forti piloti americani degli ultimi 30 anni, da Ricky Carmaichal  a Villopoto, Stewart, Dungey, Osborne,….. e tanti altri

All’”Amateur National Motocross Championship partecipano più di 5000 piloti suddivisi in “amatori” e “giovani ( dai 4 ai  17 anni) che non hanno mai partecipato a gare professionistiche in America e che non abbiano mai preso punti in un campionato mondiale Mx1 o Mx2.

La gara finale si tiene sempre proprio sulla pista che dà il nome alle series, “Loretta Lynn” nel Tennesse nella prima settimana di Agosto dove arrivano i migliori 1500 piloti statunitensi suddivisi in 35 differenti categorie.

Da Maggio ad fine Giugno  in tutto il territorio statunitense si svolgono le prove selettive per sfoltire  gli oltre 5000 piloti per arrivare alla finalissima, da cui escono annualmente i campioni del futuro.

 

Perché un pilota italiano  come Andrea Adamo al Loretta Lynn?

Andrea Adamo ha 14 anni, è uno dei migliori piloti italiani della sua età. Dopo aver vinto il campionato Europeo 150 l’anno scorso ha deciso di passare subito alle classe 250 4 tempi , dove però non c’è una classe riservata ai giovani della sua età, come invece accade nella classe  125 riservata agli under 17. Invece al Loretta Lynn ci sono molte segmentazioni soprattutto nelle categorie giovani, da dove escono i campioni.

Attualmente in Europa un pilota come Adamo( ripeto 14 anni, visto che è di agosto 2003) che volesse correre nel campionato Europeo si dovrebbe cimentare con piloti molto più esperti di lui e confrontarsi  con nomi come Pocock ( che ha corso nel mondiale), Lapucci ( 22 anni),Tropepe (21 anni) ecc ecc.

Esperienza sicuramente importante…….ma anche molto difficile per un ragazzino al suo primo anno in MX2  e soprattutto di soli 14 anni.

La motivazione quindi nell’affrontare questa sfida è stata: andiamo a vedere a che livello sono quelli della mia età negli stati Uniti.

Così è nato il progetto, ideato  da me , con il supporto  di Honda e di Factory Connection in USA e dal Team Pardi come gestione del pilota e della moto in pista.

Senza il supporto di factory Connection che ci ha gentilmente dotati di una CRF 250 18, e supporto in pista con un trailer completamente attrezzato da officina, probabilmente non ci saremmo cimentati in questa avventura.

Come funziona Loretta Lynn.

Tutto è molto semplice. Iscrizioni su internet, richiesta ad AMA per correre, nulla osta della FMI, tessera AMA online 40 dollari, 35 dollari iscrizione alla gara ( si possono corre più categorie, Andrea correrà la Schoolboy 13/17 anni, e le classi B ovvero non professionistiche della 250 4 tempi stock e non stock.),Prove libere oggi   30 dollari.

Tutti pagano l’entrata in pista (35 dollari)  e compilano uno scarico di responsabilità ( compreso i piloti) che sollevano gli organizzatori da qualsiasi problema. Per questo abbiamo anche deciso di prendere una assicurazione con la AMA di 350 dollari per le varie coperture del caso per il pilota.

 

Come ci siamo organizzati per la prima trasferta:

la trasferta è di 6 giorni ( partiti mercoledì mattina e torneremo martedi), e abbiamo deciso di noleggiare un Camper per limitare le spese ( un camper per 5 notti 1000 euro , e ci stiamo comodamente in 6 persone).

Tutto è facile, e meno complicato che da noi. Da New York dove siamo atterrati abbiamo fatto 500 km a nord in direzione di Boston  per arrivare sulla pista di Lyman nel Maine.

Strutture: no grazie, solo efficienza

Sulla pista non c’è praticamente nessun servizio: i bagni sono 3 wc chimici, docce inesistenti, niente allacciamenti elettrici per i camper, 3 tubi dell’acqua per lavare le moto.

Ma la pista è tenuta in modo spettacolare. Fresata, bagnata, larga, divertente , con diverse possibilità di traettoria. Una pacchia per tutti, dai principianti ai piloti più esperti.

L’irrigazione è imponente. Non c’è un tratto della pista che non venga irrigato.

Oggi: prove libere:

Oggi dalle 9 abbiamo fatto le prove libere, con manche suddivise in gruppi da 15 minuti ciascuna. Per ora ci sono a provare solo un centinaio di piloti, ma per la gara di sabato e domenica gli organizzatori si aspettano circa 200 iscritti. Domani le gare(12/05/2018).

Andrea si è  iscritti a 3 categorie: la più importate per lui ovvero la Schoolboy2 (12/17), la 250 B e la 250 B Stock.

Un  particolare: lo stato di Maine è a nord di Boston. Qui ha fatto un inverno rigidissimo e la pista ha aperto solo una settimana fa. Siamo nel mezzo del nulla, tanti boschi stile Svezia.

 

L’ambiente è molto rilassato, tanti camper, super motorhome, trailer giganteschi, poca burocrazia. Se hai un numero uguale a un altro concorrente ti aggiungono una X o una Y sulla tabella porta numero.

Tutto facile, e fatto per il divertimento delle giovani promesse.

Martino Bianchi

________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

 
________________________________________________________________________________________________________________________