Pauls Jonass goes alone for 2018 title defence!

Scritto lunedì 13 novembre 2017 alle 08:17.

Abbiamo riportato l’articolo di Adam con una leggera precisazione sul finale, visto che sono nati dei fraintendimenti, Jonass e KTM sono ancora uniti da regolare contratto e quello che è successo è solo un cambiamento a livello preparatore, cosa che ogni pilota può decidere di avere o no!
Buona lettura!

Credit ‘Adam Wheeler/OTOR’

Jonass va da solo per la difesa del titolo 2018

2017 Campione del mondo MX2 Pauls Jonass non lavorerà con l’allenatore Marc de Reuver la prossima stagione dopo aver deciso di cambiare il suo approccio, portando l’olandese a firmare un contratto per sorvegliare gli sforzi dell’equipaggio di F & H Kawasaki. De Reuver è stata una parte fondamentale della straordinaria stagione vincente di Jonass che lo ha portato a quindici finali sul podio; il più alto risutato di qualsiasi pilota in MXGP.

Il 20enne, che è tornato in moto ad allenarsi dopo una lunga pausa sulla scia dalla suo primo titolo presso il Grand Prix Pays de Montbeliard, sta già girando sulla sua factory 250 SX-F … ma senza De Reuver al suo fianco.

“Non sto più lavorando con Marc ed è stata una decisione dura”, ha spiegato Pauls. “Ha fatto un ottimo lavoro per me quest’anno ma mi sono confrontato con mio padre e il mio manager e ho parlato di come potremmo fare il passo successivo e guardare verso la MXGP tra due anni e la decisione è che avrei bisogno di essere un po ‘più indipendente e fare un un po ‘più da solo. ”

Jonass condivide lo spazio nella tenda con due piloti olandesi in MXGP nella prossima stagione, con Jeffrey Herlings e Glenn Coldenhoff accanto a lui, visto che Jorge Prado si muove sotto l’ala della guida di Claudio de Carli insieme a Tony Cairoli. Il #41 ha ancora qualche prova di lavoro avanti con il suo equipaggio Red Bull KTM prima del viaggio invernale e delle sessioni in Sardegna all’inizio del nuovo anno. “Abbiamo ancora molto da fare”, ha detto Jonass. “Abbiamo guidato in Francia dopo l’ultimo GP ma questo è stato solo per provare alcune piccole cose e prendere una decisione su dove stiamo andando con il telaio. Dobbiamo lavorare con la sospensione ma sono già molto fiducioso della mia racebike per il prossimo anno e mi dà anche molto fiducia “.

Detto questo, Jonass ha stretto un accordo privato con una leggenda del motocross, Harry Everts, che lo seguirà nella preparazione, questo non vuol dire che Jonass lasci la KTM, abbiamo precisato perchè in giro per il web abbiamo letto alcune imprecisioni, Harry Everts non è più parte di Suzuki visto che il marchio si è ritirato ufficialmente dalle gare per la prossima stagione, ma continua a fare il trainer a tanti piloti!

.

SEGUITECI QUI!!!

https://www.facebook.com/mxbars

https://twitter.com/MxBars

http://instagram.com/mxbars/

.

Credit ‘Adam Wheeler/OTOR’

Jonass goes alone for 2018 title defence

2017 MX2 World Champion Pauls Jonass will not be working with rider coach Marc de Reuver next season after deciding to change his approach, leading the Dutchman to sign a contract to oversee the efforts of the F&H Kawasaki crew. De Reuver was a key part of Jonass’s superb title-winning campaign that resulted in fifteen podium finishes; the highest total of any rider in MXGP.

The 20 year old, who returned to riding and practicing after an extended break in the wake of claiming his first (and Latvia’s) crown at the Grand Prix Pays de Montbeliard, is already turning laps on his works 250 SX-F…but without the De Reuver in his corner.

“I’m not working with Marc any more and it was a tough decision,” Pauls explained. “He did a great job for me this year but I sat down with my Dad and manager and talked about how we could make the next step and look towards MXGP in two years time and decision I needed to be a bit more independent and do a bit more by myself.”

Jonass will share awning space with two Dutch MXGP riders next season with Jeffrey Herlings and Glenn Coldenhoff beside him as Jorge Prado moves under the wing of Claudio de Carli’s guidance alongside Tony Cairoli. #41 still has some testing work ahead with his Red Bull KTM crew ahead of the annual winter trip and sessions in Sardinia at the start of the new year. “We’ve still a lot to do,” Jonass said. “We rode in France after the last GP but that was just to try some small things and make a decision about where we are going with the frame. We need to work with suspension but I’m already very confident in my racebike for next year and it also gives me a lot of confidence.”

.

SEGUITECI QUI!!!

https://www.facebook.com/mxbars

https://twitter.com/MxBars

http://instagram.com/mxbars/

.