NEW SUZUKI RM-Z450 2018!

Scritto giovedì 29 Giugno 2017 alle 11:32.

Articolo by Ryan Introvigne

Ecco la nuova Suzuki RMZ 450 2018!

Non è una novità, nel senso che ormai sappiamo che la NUOVA SUZUKI RMZ 450 2018 sarà tutta NUOVA, così ecco la presentazione ufficiale, con le specifiche dei cambiamenti per la nuova versione di Suzuki, da tempo gli appassionati del gialla erano in attesa, nel Mondiale Motocross sta facendo bene, da vedere sembra anche molto bella e ci stuzzica, chissà se prossimamente la proveremo, di sicuro ci facciamo un infaricata con i dettagli tecnici riportati qui sotto!
Buona lettura!
Le principali novità?
Si parte dal telaio e dal forcellone. Nonostante nella precedente generazione di moto il telaio avesse subito qualche modifica, sembrava più o meno identico mentre questo è completamente diverso.
Il nuovo telaio è più stretto e non ha più una parte trasversale tra i due longheroni, ciò lo rende leggermente più flessibile e confortevole, obiettivo voluto dalla Suzuki. Inoltre aggiunge un maggior feeling all’anteriore, permettendogli di seguire meglio il terreno.

Per quanto riguarda l’anteriore abbiamo le nuove Showa da 49 mm a molla, le quali hanno debuttato quest’anno sul CRF 450. Come già detto, queste forcelle sono davvero davvero vicine ad una Showa Kit A e si tratta probabilmente di alcune delle migliori forcelle mai viste su una moto di serie. Nonostante il peso delle molle la nuova RMZ non è aumentata di peso poichè ha perso peso nel telaio,telaietto,forcellone e serbatoio ed in altre aree minori. Viene infatti dichiarato un peso pressochè identico a quello della 2017 (112kg in ordine di marcia e pieno di carburante).

Nella parte posteriore, c’è una novità assoluta. Debutta infatti la prima versione di produzione dello SHOWA BFRC, un mono che viene testato sulle moto ufficiali da circa 4 anni, la differenza principale è nel modo di lavorare interno, simile ad un sistema a doppio tubo. Esternamente la differenza principale si nota guardando le regolazioni: sia compressione che ritorno si regolano nella parte superiore del mono. Questo nuovo tipo di monoammortizzatore dovrebbe restituire un feeling molto più reattivo, muovendosi di più e garantendo una elevata trazione della ruota a terra.

Per quanto riguarda il motore, ci sono stati degli sviluppi importanti ma la base di partenza è quella del 2017. Gli aggiornamenti riguardano il nuovo pistone, alberi a camme con alzata più elevata, nuova testa, nuovo corpo farfallato e nuovo design dell’ingresso dell’airbox che è ora più diretto e rettilineo.
Per quanto riguarda il corpo farfallato, la nuova RMZ 450 è la prima a montare il design con l’iniettore nella parte inferiore, usato da quasi tutte le moto ufficiali in questi anni. Migliora la miscelazione aria-benzina ed ottenendo una migliore combustione. La benzina viene spruzzata dal basso verso l’alto e si “polverizza” meglio.
Per quanto riguarda gli altri nuovi elementi sopra elencati, l’obiettivo della Suzuki è stato quello di migliorare l’erogazione e la cavalleria disponibile nei regimi medio-alti grazie alla migliore miscelazione aria-benzina, e guadagnando comunque un pò di coppia in basso. I grafici ci hanno mostrato una migliore e maggiormente estesa coppia ai medi regimi, che non cala più bruscamente come nel motore 2017.

Per quanto riguarda la parte elettronica, Suzuki adotta un sistema di controllo della trazione che non è da confondere con quello delle moto da strada o delle macchine. I sensori sulle ruote non porterebbero a  buoni risultati poichè la ruota davanti e quella dietro non sempre girano alla stessa velocità.
Il sistema Suzuki rileva l’apertura dell’acceleratore, i giri motore e la marcia inserita. Se viene rilevato un numero di giri troppo elevato in corrispondenza di una apertura del gas minore (esempio 1/4 di gas…quindi non si inserirà mai in salto,nelle whoops, o quando siamo full gas o quasi) inizierà a cambiare la mappatura in modo da tagliare una piccola parte di potenza fino a quando i giri non si stabilizzeranno e quindi si ritornerà alla mappatura normale.
Inoltre la nuova RMZ dispone di un nuovo sistema di launch control con 3 modalità:
Modalità A: In condizioni di terreno duro o scivoloso. In questo modo il S-HAC (Suzuki Holeshot Assist Control) altera il timing dell’iniezione in modo da erogare una potenza più morbida. Dopo 1.2 secondi oppure quando si inserisce la terza marcia, si disinserisce automaticamente.
Modalità B: quando le condizioni al cancello sono ottimali. In questo caso si avrà una risposta più aggressiva del motore. Si disinserisce dopo 4.5 secondi oppure quando si inserisce la quarta marcia oppure quando viene chiuso il gas.
Modalità Base: potenza erogata in maniera standard, nessuna azione necessaria sullo S-HAC.

 
 
 
.

SEGUITECI QUI!!!

https://www.facebook.com/mxbars

https://twitter.com/MxBars

http://instagram.com/mxbars/

.

SUZUKI 2018 RM-Z450

Suzuki Announces 2018 RM-Z450

Brea, Calif, – Suzuki Motor of America, Inc. (SMAI) is pleased to announce the all-new RM-Z450 motocross model. Completely redesigned for 2018, the RM-Z450.

KEY NEW ADVANCEMENTS ON THE 2018 RM-Z450

  • Increased Engine Performance
    • Improved Throttle Response with Higher Peak Power
    • Evolved Traction Management System Helps the Bike Hook Up
    • Updated Suzuki Holeshot Assist Control (S-HAC) Gets You Out Front
  • Advanced Cornering Performance
    • New Frame and Swingarm are Lighter with Excellent Strength
    • Refined Chassis Dimensions Blend Nimble Handling with Stability
    • Improved Coil-spring Fork Provides Great Performance and Easy Tuning
    • New Showa BFRC Rear Shock Delivers Remarkable Damping Response
    • Bridgestone X30 Tires bring Outstanding Grip
  • Improved Braking Performance
    • Larger Front Brake Increases Stopping Power and Feel
    • New, Compact Rear Master Cylinder is out of the Way of Mud and Boots
  • Functional Styling
    • Aggressive New Styling Blends Function with Suzuki Racing Identity
    • Narrow Cockpit Lets Rider Move with Ease for Maximum Racing Performance

 

Developed using Suzuki’s RUN, TURN, and STOP philosophy that creates a Winning Balance between engine and chassis performance, the 2018 RM-Z450 has stronger brakes for better stopping power, a wider spread of engine muscle with higher peak power, and a frame that is stronger and lighter resulting in a nimble chassis that elevates the standard for cornering performance.

This new bike continues Suzuki’s tradition of producing the best handling motocross motorcycles available by arming the RM-Z450 with a redesigned aluminum, twin-spar frame and swingarm. Refined with new dimensions and weight distribution, this frame is accompanied by a new style Showa coil spring fork and an ultra-advanced Showa Balance Free Rear Cushion (BFRC) shock absorber. Similar to the design used on Suzuki’s potent GSX-R1000R, the BFRC shock (shown at left) brings advanced damping force control and stability to off-road competition.

 

Fitted with a new, larger front brake rotor and a sleek new rear master cylinder, the RM-Z450 delivers improved stopping performance. A high level of grip and feedback is delivered to the rider via the RM-Z450’s new Bridgestone X30 tires mounted to the stronger, but lighter aluminum rims.

Key improvements for the 2018 RM-Z450 powerplant include changes to the air intake, electronic fuel injection system, and select engine parts to improve throttle response while boosting peak power.

An evolved version of Suzuki’s Traction Management System helps the bike hook up regardless of the conditions, while an updated Suzuki Holeshot Assist Control (S-HAC) system) gets the RM-Z450’s rider out in front with a stronger power surge out of the starting gate.

 

The RM-Z450’s aggressive new styling blends purpose with a strong Suzuki racing personality. The bike’s narrow cockpit lets the rider easily move around, blending with the chassis for maximum racing performance.

Function creates style as the bodywork flows from the front fender, into the number plate and radiator shrouds, through the slender seating area, then merging into the angled side covers and pointed tail.

Understated graphics with blue and black accents hover above the iconic Suzuki Championship Yellow bodywork, creating an innovative look that is instantly recognizable as a serious racing machine.

Always a successful racer, the RM-Z450 has delivered a world championship, seven AMA SX or MX championships, plus 19 national titles around the globe while securing more moto and overall wins in the US than any other 450-class bike in the last decade. Now, with this significant revision, the 2018 RM-Z450 is poised to be an even more formidable competitor.