KEN ROCZEN:La mia Anaheim!

Scritto lunedì 10 Gennaio 2011 alle 14:28.

Team Red Bull / KTM Factory  il pilota Ken Roczen ha dato alla folla un introduzione coi fiocchi,ha dimostrato alla prima del campionato AMA Supercross Lites Serie,di guadagnare il tempo sul giro più veloce di qualifica. Soprannominato il ‘tedesco Sensation’ 16 anni dal Mondo dei GP agli USA,entrando in pista nella prima sessione di prove.

Stile unico di Roczen ha attirato l’attenzione dei fan in tutto lo stadio. Egli ha rapidamente fatto segnare sulla torre dei tempi, il primo posto guadagnando la posizione più alta in qualifica nella sua sessione.
 
A pochi giri nella sua sessione finale,Roczen è stato coinvolto in un incidente con un altro pilota che ha provocato una contusione alla gamba e avambraccio. Ha dovuto rinunciare al resto della pratica per chiedere aiuto al personale medico. Roczen riposato prima della Heat di qualifica ed è tornato in azione.
 
Nonostante manca la qualifica finale, Roczen ha tenuto la posizione più alta della qualificazione ed è stato premiato,con la scelta della porta nella seconda Heat Lites. Ha avuto una brutta partenza fuori dal cancello,che è stato l’unico neo negativo  nella sua Heat. Ha iniziato a girare in 15° posizione è subito balzato alla 12° e presto nella top ten nel primo giro. E ‘stato a questo punto che la folla ha capito e memorizzato il nome del nuovo arrivato sulla moto arancione #194. La folla era in piedi a guardare Roczen volare da uno o più piloti al giro a mettere fine alla sua Heat e con la sua KTM ad un buon quarto posto.
 
Roczen fece del suo meglio per riposare tra la sua Heat e il MAIN EVENT. “E ‘la mia prima volta in moto in questo momento della notte e con la mia prima caduta mi sentivo abbastanza stanco.Alla partenza mi hanno stretto in Heat,ma poi mi son fatto largo nella partenza e nei primi giri,” osservò Roczen.
 
Nel main event, Roczen ha iniziato verso la fine del gruppo,passando il primo giro intorno alla 15°. Roczen ha subito passato una manciata di piloti e risalito 10° entro i primi giri. Il giro successivo si trasferì in nona e ben presto era dietro Nick Paluzzi. I suoi tempi sul giro erano veloci e lo ha aiutato a chiudere velocemente il gap con Paluzzi passandolo a destra prima del traguardo al quarto giro. A pochi giri più tardi Roczen fatto un errore. Ha recuperato ancora dopo aver perso due posizioni.
 
Un altro giro e passa di nuovo in 8 ° e di nuovo aveva Paluzzi nel mirino. Ha trascorso due giri attaccato a  lui e poi lo ha fatto passare . Ha iniziato a chiudere su Ryan Morais verso la fine della gara ma era a corto di tempo. Ha concluso la sua prima gara in settima posizione. Un grande finale per un rookie alla sua prima gara di Supercross.
 
“Avevo aspettative più elevate in questa gara. Sentivo che avrei dovuto essere tra le prime cinque. Riflettendo, sono ancora soddisfatto del mio risultato perché sono sicuro e in grado di tornare a Phoenix. Userò questa gara come motivazione durante la settimana per allenarmi più duramente e lavorare per un finale entro i primi cinque “, ha dichiarato Roczen.


Un video del paddok,con alcune dichiarazioni di Ken Roczen prima e dopo la gara!

Traduzione by Alberto Herholdt

 

Nuova moto, nuovo team, nuovo staff, e’ cosi’ bello! la moto va bene al 100% il mio meccanico ha fatto veramente un gran lavoro e anche tutti gli altri ragazzi dello staff, ci siamo divertiti molto e questo e’ quello di cui un pilota ha bisogno. Sto veramente bene, il tracciato e’ bellissimo, all’inizio i freni non lavoravano molto bene perche’ erano nuovi ma alla fine era tutto perfetto!
prima di quelle whoops c’e’ un piccolo doppio e qualcuno e’ arrivato da dietro e mi ha portato via la moto, ho picchiato il sedere e le braccia… dovrebbe essere tutto ok per la gara, sono solo botte. 
e’ finita e sono ancora tutto intero e quella e’ la e’ la cosa piu’ importante. Non sono partito cosi’ bene, ho avuto un po’ le braccia dure, sapevo che non sarebbe stato facile soprattutto davanti a tutta questa gente. Ho anche avuto un incidente e ho finito 7°, non ho niente da perdere e sicuramente andra’ meglio settimana prossima.